In Evidenza, News|

Più controlli sulle strade, ma anche negli uffici delle imprese di autotrasporto, per assicurare più legalità e più sicurezza sulle strade. Lo hanno deciso i ministri delle Infrastrutture e Trasporti, del Lavoro e Politiche Sociali e dell’Interno che hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la programmazione dell’attività di controllo su strada e presso le imprese di autotrasporto cui parteciperà anche il personale ispettivo del Ministero del lavoro, ampliando così la natura delle verifiche da effettuare, con particolare riguardo al rapporto di lavoro del conducente.

L’attività congiunta, si legge in una nota diffusa dal Ministero,  “contribuirà, come richiesto anche dalle associazioni di categoria, a rendere più efficaci i controlli, finalizzati, tra l’altro, a colpire i fenomeni di concorrenza sleale e sarà indirizzata in particolare all’ autotrasporto internazionale e al cabotaggio dove maggiormente occorre prevedere una implementazione delle verifiche.

L’attività di controllo sarà avviata per un periodo sperimentale di tre mesi in  Veneto, Emilia Romagna e Puglia, e gli esiti di tali verifiche saranno valutati da un apposito tavolo tecnico costituito da rappresentanti dei tre Ministeri al fine di estendere l’attività a tutto il territorio nazionale.

Close Search Window